Under16: Amichevole Cus Genova/Pro Recco – Ivrea Rugby Club

logo_irc-150x150Cus Genova/Pro Recco – Ivrea Rugby Club 12/26 (primo tempo 12/12)

Una trasferta molto più impegnativa di quella che ci si aspettava alla vigilia va in scena Genova, nello storico stadio Carlini, in cui i nostri ragazzi under 16 non al completo affrontano una mista tra Cus Genova e Pro Recco, squadre di lunga tradizione che l’anno scorso hanno molto ben figurato in Èlite e zonale Ligure.
Gli eporediesi partono un po sottotono, causa del caldo e del campo sintetico a cui non sono abituati e dopo 4 minuti di pressione incessante subiscono la prima meta dai liguri; la reazione mentale è subito decisa ed è l’Ivrea che conduce l’attacco multifase alternato di percussioni degli uomini di mischia e folate dei trequarti, che portano intorno a metà tempo alla meta di Tommaso Girasole, oggi pilone ma molto mobile in campo innescato da un calcetto di Narese.
I padroni di casa non ci stanno e riprendono gli attacchi con veemenza e segnano con una bella percussione della mischia; gli eporediesi non ci stanno e prima della conclusione del tempo l’estremo, Fabio Bordignon, conclude un ottima azione dei trequarti, segnando meta e successiva trasformazione.
Nonostante la lunghissima panchina, i padroni di casa soffrono sotto la pressione asfissiante del Ivrea e il secondo tempo vede due mete del Ivrea ad opera di Denis Verria e Paolo Lesca entrambe trasformate da Bordignon.
Ottima la prova del pacchetto di mischia nelle fasi di conquista statiche; è buono il lavoro di pressione dei trequarti che ha portato i locali all errore e ad isolarsi, permettendo molte volte ai nostri il recupero del pallone con conseguente contrattacco.
Si sono visti grandi segnali di miglioramento e il duro lavoro in allenamento ha portato i suoi frutti.
Il prossimo weekend la squadra farà un ritiro per favorire l’amalgama del gruppo e trovare gli stimoli necessari per affrontare il lungo campionato che aspetta i nostri giovani atleti con l’obiettivo di crescere come gruppo e migliorare sempre di più la qualità del rugby giocato.