Under 18 IV° Giornata ss 2016/17: Moncallieri R.- Am. Novara R./Ivrea R.C. 22-05

under_18_201617Dal sito dell’Amatori Rugby Novara
In prima linea Adinolfi, Staffiere e Ciancio , sostenuti da tergo da Fabiano e De Lise, flanker Macrì e Lerda, mentre Badiali gioca nr.8 ; regista e capitano di giornata Aureli , affiancato da Bordignon, torna al centro Vecchio in coppia con Arnoldi. Triangolo allargato composto da Barone, Gentile e da rientrante Cao. In panca solo ,soletto il novizio Algeri. Il Novara parte a spron battuto , difende bene e al 5’ Arnoldi recupera uno dei tanti palloni della sua ottima partita e imposta un contrattacco che viene finalizzato in meta dall’ottimo Macrì. Ribatte il Moncalieri che al 10’ sorpassa, approfittando di un calcio di punizione in zona rossa che porta alla meta dopo un paio di pick and go. Ci sono anche i due punti ed è 7 -5  . La partita è molto equilibrata : possesso palla e territorio sono sostanzialmente pari , mentre un paio di occasioni sotto meta vengono buttate a mare dai nostri per la troppa fretta di concludere da parte di Ciancio e di Aureli che sbagliano ,ahinoi , le scelte.  Il Moncalieri è sempre pericoloso ed ha almeno 3 o 4 giocatori che in ripartenza e in cambio di passo seminano il panico tra le file del Novara anche perché il placcaggio di taluni dei nostri è davvero troppo morbido. Le fasi statiche sono pari sia in sbagli che in fase di conquista. Bordignon utilizza bene il piede , ma il passaggio sventagliato non è dei più efficaci per la conquista di terreno. Macrì si batte come un leone , ben imitato da Badiali , ma la prima linea inizia ad avere il fiato corto. Fuori la cerniera dei centri tiene bene e Cao è autore di ottimi placcaggi.

Nel secondo tempo subito da mangiarsi le mani per una meta mancata di Vecchio che si inserisce ottimamente in sostegno alla percussione di Macrì, sembra involarsi in solitudine e invece perde tempo prezioso a voltarsi e ad allontanare un avversario consentendo il recupero di un altro difensore che lo stende nei pressi della meta in azione parsa fallosa. L’arbitro non è di questo avviso e fischia calcio contro per non aver rilasciato il pallone. La dura legge del rugby dice che meta mancata = meta subita e infatti il Moncalieri approfitta ancora di una decisione arbitrale che concede punizione per spinta anticipata in mischia ordinata e la giocata rapida sorprende una difesa dormiente. Anche al 10’ , dopo altra occasione d’oro mancata da Badiali che non sfrutta la superiorità numerica, il Moncalieri guadagna una rimessa laterale e trova , dal successivo punto di incontro, una insperata quanto profonda voragine concessa ancora dalla nostra difesa. E’ un po’ il colpo del ko anche perché si fa male Cao e l’unica riserva in panca costringe i coach ad improvvisare l’assetto tattico per gli ultimi 20’ del match in cui il Novara continua a combattere coraggiosamente , ma deve subire ancora una meta sempre un po’ regalata. Peccato perché oggi si poteva fare . E’ mancata un po’ di cattiveria agonistica difensiva e un po’ di cinismo in fase realizzativa.  Diversi i giocatori oggi meritevoli: da capitan Aureli  a Vecchio , da Arnoldi a Cao, passando per Fabiano , ma man of the match a Macrì , giocatore di poche parole ma tutta sostanza, davvero l’ultimo ad arrendersi . Dopo la pausa per la nazionale si riprende contro il San Mauro.

By Stefano Paracchini