Serie C1: Ivrea Rugby Club – CUS Torino R. 15-22

imageL’Ivrea conquista 1 pto in classifica al termine di una partita dai mille volti, in cui i padroni di casa hanno fatto tanto per complicarsi la vita ma hanno anche reagito sempre con forza e orgoglio fino allo scadere degli 80 minuti.

“Rimane” di fatto negli spogliatoi la formazione di casa a inizio gara e consente al Cus di andare a segno dopo 1 min. di gioco senza trovare una vera opposizione: il blackout continua per tutto il primo quarto con la sola mischia ordinata che dà affidamento mentre sia la manovra sia la difesa non hanno la necessaria lucidità e aggressività; il Cus tuttavia concretizza solo con altri 3 pti con l’Ivrea che pian piano comincia a imbastire qualche azione interessante. Al 20’ una prima svolta: il rientrante Rosso, dopo quasi 2 anni di assenza dal campo, mette a frutto l’esperienza e intercetta l’ovale sulla manovra ospite e si invola in meta al termine di una corsa che però lo costringe a uscire per problemi muscolari. E’ questo però il segnale per l’Ivrea che finalmente macina gioco con la mischia (forse ci stava una meta tecnica) e anche con le folate di Gnabaly, fermato in extremis un paio di volte: arriva comunque la punizione che De Lise segna per il 10 a 8. Ma a 10’ dalla pausa il primo fattaccio con Romano che reagisce male e viene espulso lasciando l’Ivrea in 14 per oltre un tempo. La ripresa vede comunque i padroni di casa giocare alla pari con il pack in grande spolvero, mentre al largo i cussini si fanno preferire con buone giocate: la superiorità numerica si fa sentire e costringe gli eporediesi a qualche fallo di troppo, da cui scaturisce la meta del mediano avversario abile a ripartire. A metà del tempo la frittata è completata con una altro fallo di Sanfilippo sulla nuova meta degli ospiti e l’Ivrea rimane in 13 fino alla fine del tempo: in questi 20’ nonostante qualche errore di troppo viene fuori tutto l’orgoglio e anche la qualità dell’Ivrea che difende gli spazi ma soprattutto attacca ferocemente gli avversari con il pack, rinforzato dagli ingressi della panchina, che pur in inferiorità tiene testa ed anzi mette in difficoltà gli avversari. E a 3’ dalla fine Masuccio coglie il frutto finalizzando l’ennesimo assalto in meta, con De Lise che trasforma da posizione angolata regalando il pto di bonus all’Ivrea. Negli ultimi minuti è ancora l’Ivrea che vorrebbe provare ma ormai le energie sono finite e va bene così.

Una vittoria, chee ra comunque alla portata, avrebbe  messo in ottima posizione gli eporediesi che invece vengono raggiunti a 5 pti proprio dal cu storino, mentre in testa ci sono San Mauro con 10 e Amatori Genova con 9 pti; chiudono La Spezia con 2 e Cuneo a 0.

Prossima settimana di pausa e poi si ricomincia da Cuneo.

Ivrea Rugby Club: Candellieri G. (Campo), Rosso (Sanfilippo), Gnabaly, Tola, De Lise S., Candellieri R., Gaida; Campanale, Redolfi (Benzi), Gianetto (Masuccio), Neviani (Gallo Balma), Favetto (Bertoldo), Mazza (Pierobon), De Lise E., Romano.
Allenatore: Zanlorenzi
Accompagnatore: Ghitalla P.