Serie C1: Ivrea Rugby Club – Am. Genova 25 – 10 (10 – 00)

seniores ieriL’Ivrea, alla prima senza coach Mingione, sfodera contro la capolista finora imbattuta la sua migliore prestazione stagionale e fa bottino pieno, realizzando anche un passo importante vs la salvezza. Una partita vinta prima di tutto grazie all’approccio mentale alla gara con una grande concentrazione mantenuta per tutto l’incontro e poi sostenuta da una prova  fisica e tecnica altrettanto valida.

Fin dall’inizio l’Ivrea gioca bene con la mischia ben presente ed una difesa aggressiva che non permette al Genova di sviluppare al meglio il gioco al largo in cui gli ospiti sembrano avere le qualità migliori: il gioco fluisce abbastanza bene ed al 10’ c’è un bel break sulla fascia di Simone De Lise, ben sostenuto dai compagni che riescono a riproporre l’azione sul lato opposto dove alla fine il fratello Manu trova il varco giusto per la meta del vantaggio. Il Genova è sempre abile al piede e nella manovra negli spazi ma l’Ivrea è determinata e sembra più padrona del campo alternando percussioni degli avanti alternate a giocate all’aperto: dopo altri 10’ un nuovo break crea scompiglio nelle file ospiti ed è alla fine Gaida a schiacciare oltre la linea bianca. Il finale di tempo continua con la stessa trama costellato da qualche errore di troppo di handling dei ns ragazzi che sprecano qualche buona opportunità, decisivo un placcaggio di Campo a salvare da una buona giocata degli Amatori lasciando il punteggio sul 10 a 0 all’intervallo. I cambi in prima e seconda linea danno nuovo vigore al pack eporediese che sia nelle fasi chiuse sia nel gioco manovrato si fa sentire e impedisce agli ospiti di sviluppare al meglio l’azione e anche quando si affacciano nei 22 la maul genovese viene sempre bloccata dalla difesa eporediese. La superiorità della mischia si concretizza a metà tempo quando una maul da touche va fino in fondo e consente a Redolfi di schiacciare l’ovale, con anche la trasformazione per il 17 a 3. Il Genova non ci sta e sfruttando al meglio un’indecisione dell’Ivrea riparte in contropiede e si riporta in fretta sul 17 a 10: ma oggi l’Ivrea è solida e spinta dal pubblico e dall’incoraggiamento dei tecnici Vallino e Muggianu riprende con tranquillità il suo gioco, mettendo a frutto ancora una volta la maul che Manu De Lise finalizza in meta a 10’ dal termine. La partita sembra ormai decisa e Gnabaly spegne l’ultimo assalto degli ospiti con un placcaggio in extremis, poi nel finale solo Ivrea con una punizione finale di Simone De Lise.

Grande soddisfazione di tutti, ma consapevolezza che il cammino da fare per la salvezza in un girone molto equilibrato è ancora tutto da fare. Domenica ancora un match casalingo contro il sempre ostico San Mauro che ha cambiato marcia nel corso della stagione ed ora conduce il girone con 14 pti vs i 10 dell’Ivrea.

Ivrea Rugby Club: Campo D., Candellieri G., Gnabaly, Tola, De Lise S., Candellieri R., Gaida; Campanale, Gallo Balma (Redolfi), Gianetto (Loggia), Neviani (Bertoldo), Favetto (Masuccio), Macrì (Pierobon), De Lise E., Romano (Benzi). Cavi
Allenatore: Vallino Domenico
Accompagnatore: Rosso Franco