Il Week end delle giovanili dell’Ivrea Rugby

Sabato 26 al D.Santi l’Under 14 ha ceduto al VII Rugby per 33 a 25 al termine di una partita combattuta fino all’ultimo minuto: la differenza l’hanno fatta le trasformazioni, 4 vs 0 per i torinesi a parità di mete segnate (5 per parte). Ivrea che non si è mai arresa e trascinata da Diego Fasoli ha provato fino all’ultimo a vincere. Una buona prova che deve dare fiducia ai giovani eporediesi.

L’Under 16 è uscita sconfitta da Collegno per 41 a 19, punteggio che non rende merito alla buona prova degli eporediesi che con grinta hanno tenuto testa agli avversari per buona parte dell’incontro: si chiude così la prima fase e ora siamo in attesa della definizione del nuovo girone in cui i ns ragazzi riusciranno senz’altro a farsi valere.

Infine sconfitta di misura e immeritata (20-19) per l’Under 18 a Recco contro la franchigia ligure. A seguire la cronaca della partita che ha visto l’Ivrea scendere in campo con: Rabacchino, Tarabella, Mengozzi, Lesca, Adascaliti, Narese, Meneghini; Catalano, Macrì, Marchiori, Nali, Forneris, Ciancio, Barilli, Pipicella. Bricca, Verria, De Lise, Remondino.
Calcio di inizio e la voglia di imporsi dei nostri ragazzi non si fa attendere, mentre forse il Ftgi Recco non si aspettava così tanta determinazione da parte degli eporediesi che cercano di gestire da subito il gioco.
Dopo una prima fase di studio, da una mischia chiusa il Recco trova la prima meta , complice una difesa eporediese che si lascia sorprendere da un paio di finte dell’apertura che si invola in meta.
Gli eporediesi scossi, chiudono la compagine ligure nella propria metà campo lavorando bene sia in mischia ordinata che sui punti di incontro, ma purtroppo un pò di cinismo nel concludere le fasi di attacco manca.
I padroni di casa difendono ordinati e con determinazione ma dopo un lungo multifase eporediese nasce la prima meta eporediese di Marchiori e poi successivamente la seconda di Catalano su azione penetrante degli uomini di mischia. A fine primo tempo si profila una partita tirata al massimo e di un’ottima coralità dove nessuno si risparmia chiuso 10/14 per i nostri ragazzi.
Il secondo tempo vede i ns ragazzi più determinati e i liguri un pò stanchi per le molte energie spese nel primo tempo; complici un paio di calci di punizioni, concessi generosamente dall’arbitro, il Recco si rifà sotto col punteggio andando sul 13/14, ma gli eporediesi reagiscono e segnano una meta (Nali) al largo dopo un paio di azioni corali mettendo il risultato sul 13/19.
I minuti scorrono e l’Ivrea non molla e continua a giocare senza timore per segnare la quarta meta con conseguente bonus offensivo vedendosi annullare due mete… ma a 5’ dalla fine l’arbitro assegna, inspiegabilmente, una mischia in attacco ai liguri che dopo un paio di fasi al largo segnano una meta confusa alla bandierina e con la seguente trasformazione ( ottima percentuale del calciatore del Recco) e l’arbitro fischia la fine del match, lasciando gli eporediesi con l’amaro in bocca; la squadra e tutto lo staff, e i tifosi al seguito escono a testa alta dal terreno di gioco, sapendo che il risultato non ha rispecchiato l’orgoglio e la determinazione messi in campo.
Complimenti alle 2 compagini che hanno giocato un bellissimo match ad alta intensità, e ci rivediamo domenica prossima per il big match con i nostri storici rivali di Biella